Diario di Bordo *PERSONALIZZAZIONE*

Nei nostri viaggi di ricerca spesso ci imbattiamo in lotti di capi vintage perfettamente conservati, nell’ultimo abbiamo scovato delle giacche militari OG-107 che non potevamo farci scappare. La overshirt militare venne utilizzata nella II Guerra Mondiale con il nome “Olive Green-107” cioè il colore verde militare. Si tratta di un capo che nasce già contemporaneo e meno militare, dalla linea pulita, con due grandi tasche a petto e maniche e abbottonatura semplificate. Abbiamo deciso di dare nuova vita a questi capi con personalizzazioni fatte a mano e ispirate alla Nose Art.

On the road *CUSTOMIZATION*

Abbiamo collaborato con una designer italiana per rendere uniche le nostre giacche real vintage.

Nei nostri viaggi di ricerca spesso ci imbattiamo in lotti di capi vintage perfettamente conservati, nell’ultimo abbiamo scovato delle giacche militari OG-107 che non potevamo farci scappare. La overshirt militare venne utilizzata nella II Guerra Mondiale con il nome “Olive Green-107” cioè il colore verde militare. Si tratta di un capo che nasce già contemporaneo e meno militare, dalla linea pulita, con due grandi tasche a petto e maniche e abbottonatura semplificate. Abbiamo deciso di dare nuova vita a questi capi con personalizzazioni fatte a mano e ispirate alla Nose Art.

Da dove siamo partiti

Guardare le overshirt con i rattoppi e le cuciture di rinforzo ci ha fatto pensare alle carlinghe dei vecchi aerei da guerra, con i grandi disegni dipinti a mano per coprire le ammaccature. La Nose Art ha avuto una presenza rilevante nella seconda guerra mondiale, i giovani piloti dipingevano bocche mostruose per intimorire i nemici, oggetti scaramantici o l’amata che li aspettava a casa per esorcizzare la paura della guerra. Quando si parla di Nose Art è impossibile non citare Alberto Vargas, con ogni probabilità il più grande illustratore di Pin-up di tutti i tempi, soggetto prediletto per la decorazione dei bombardieri americani.

Chi abbiamo incontrato

CARLA MANZI, ILLUSTRATRICE E DESIGNER

Creativa a 360°, Carla è un’illustratrice, artista e designer di Torino. Promuove da diversi anni una filosofia di arte indossata che prevede la personalizzazione di qualsiasi tipo di indumento.
Vitalità e creatività sono le parole d’ordine di un viaggio estremamente personale all’interno di un mondo di riferimenti e di ispirazioni nel quale ci si immerge ammirando la sua produzione. Le abbiamo fatto qualche domanda sul suo lavoro e sulla collaborazione con Vintage55.

COME È NATO IL TUO PROGETTO DI ARTIGIANATO ARTISTICO A TORINO?

Tutto è iniziato da una T-shirt, una singola T-shirt sulla quale ho voluto far collidere le conoscenze maturate in ambito lavorativo, per quanto riguarda stile e composizione e la mia passione da sempre, l’arte. Non appena ho visto il mio primo lavoro indossato, ho provato un’incontenibile gioia e soddifazione, e in quel momento ho capito che la personalizzazione poteva essere di più di un semplice esperimento, ma una vera e propria nuova direzione.
Il mio non è un brand o un negozio, ma un laboratorio dove si crea naturalmente, spontaneamente e con amore.

COSA TI ISPIRA NELLA REALIZZAZIONE DEI TUOI LAVORI O DELLE TUE OPERE?

Bella domanda! A dire la verità dipende molto dal momento, dall’illustrazione e soprattutto dal prodotto che adrà ad essere personalizzato o modificato.
Quando mi viene commissionato da una persona cerco di lasciarmi ispirare dal suo carattere, in questo caso per esempio mi sono lasciata ispirare dall’approccio del brand alla celebrazione del vintage. Quando si tratta di progetti personali invece lascio che siano le mie sensazioni del momento ad ispirarmi e a guidarmi.

CHE TECNICHE E COLORI HAI UTILIZZATO PER QUESTO PROGETTO?

Dato il colore mediamente scuro dei capi di partenza (verde militare ndr) mi sono dovuta affidare ad una garanzia nel settore, colori di altissima qualità per pittura su stoffa opachi e altamente coprenti, non vorrei mai che la personalizzazione del capo comportasse un cambiamento nel suo uso o nel suo lavaggio, i colori che ho scelto sono infatti lavabili sia a mano che in lavatrice.
Per quanto riguarda la tecnica, generalmente ricostruisco la figura sul capo con dei tratti molto leggeri di matita o di penna, poi procedo al riempimento delle campiture di colore stendendolo in maniera tradizionale con pennello, ed infine procedo alla definizione di contorni o dettagli con pennelli più piccoli.

“Applicare la mia arte ad un capo con una storia così grande è un’esperienza che ancora non mi era capitata”

HAI TROVATO INTERESSANTE CONFRONTARTI CON QUESTO LAVORO?

Ho trovato quest’esperienza e questo lavoro particolarmente stimolantI per due motivi principali, da un lato la mia passione per le illustrazioni è stata pienamente appagata dalla visione degli archivi di esempi di nose art, archivi dai quali traspare la forte connessione di questa dimenticata forma d’arte con la pop art, dato che entrambe condividono numerose reference con la cultura pop americana dell’epoca. Dall’altro lato invece ho trovato molto interessante lavorare con capi originali, applicare la mia arte ad un capo con una storia così grande è un’esperienza che ancora non mi era capitata, ma che mi ha aperto gli occhi sulle potenzialità dei capi vintage, capi veri, forti, con un passato.

Parti con noi?

Abbiamo scelto quattro illustrazioni con Carla che potessero almeno in parte restituire il fascino della nose art.

Ogni capo vintage ha le sue particolarità, piccoli segni del tempo, taglie non conformi e colorazioni variabili, proprio per questo ti aspettiamo solo nei nostri store:

1. Scegli la overshirt vintage che preferisci, provala, scoprila.

2. Scegli quale illustrazione vuoi applicare e dove.

3.Realizzeremo il tuo pezzo unico interamente a mano e ti avviseremo quando sarà pronto e potrai passarla a ritirarlo.

SCOPRI LE ILLUSTRAZIONI CHE ABBIAMO SCELTO:

OH-7

STORM BOMB

NIGHT MISSION

BOMB BABE

Iscriviti alla nostra newsletter

Scoprirai in anticipo novità e offerte esclusive.